: Ecotrail della Valle dei Vini (1^ ed.). Buona la prima! (Maurizio Crispi)    Il   2   giugno   2014   si   è   svolto   per   la   prima   volta   l'Ecotrail   della   Valle   dei   Vini   a   Sambuca   di   Sicilia   (Ag),   con   l'organizzazione tecnica di SportAction ASD e con il patrocinio dell'Amministrazione di Sambuca. La gara è stata organizzata al di fuori del Circuito Ecotrail Sicilia, ma ne ha condiviso impianto ed organizzazione. Un   esempio   di   come   con   poco,   con   molta   buona   volontà,   con   lungimiranza   e   con   un'ottima   sinergia   di   risorse,   praticamente   dal nulla   e   a   partire   da   n'idea,   complice   un   contesto   naturalistico   ed   architettonico   di   grande   rilievo   possa   nascere   una   gara   trail   che,   nel suo spirito tende a valorizzare l'impegno sportivo e nello stesso tempo la mission di valorizzare il territorio con le sue bellezze. Sambuca   di   Sicilia,   una   cittadina   di   antiche   origini   nell'entroterra   dell'Agrigentino,   il   cui   nucleo   originario   nella   parte   più   elevato del   colle   su   cui   sorge,   è   di   impianto   arabo,   e   in   una   posizione   di   confluenza   di   ben   tre   provincie   siciliane,   non   ha   sinora   ospitato molti   eventi   sportivi:   proprio   di   recente,   una   settimana   prima,   a   testimonianza   di   questo   improvviso   accendersi   di   attenzione   delle autorità   locali   per   eventi   di   questo   tipo,   ha   avuto   luogo   una   Granfondo   in   MTB,   su   di   un   percorso   abbastanza   simile   (ma   con   delle estensioni in più) del percorso trail. 61   in   tutto   i   partecipanti,   tra   trailer   impegnati   nella   gara   lunga   di   24   km,   e   walktrailer   sia   sulla   distanza   breve   di   11   km,   sia   su   quella lunga (per questi ultimi la partenza è avvenuta ad orario anticipato). Il   percorso   rilassante   -   più   da   Ecomaratona   che   non   da   da   Trail   con   una   prevalenza   di   single   track,   si   è   sviluppato   quasi esclusivamente   su   strade   bianche   e   su   sterrati,   conducendo   i   partecipanti   a   superare   un   dislivello   altimetrico   complessivi   D+   di circa 1000 metri, con numerosi saliscendi (punto di partenza e arrivo, il centrale corso Umberto I situato a circa 341 metri slm). Piena   soddisfazione   dei   partecipanti   che,   nei   punti   più   elevati   del   percorso   di   gara,   hanno   potuto   godere   di   vedute   paesaggistiche straordinarie,   su   di   un   territorio   collinare   fittamente   coltivato   prevalentemente   a   vigneti   distinguibili   in   questa   stagione   dell'anno   per il   loro   colore   verde   scuro   e   a   uliveti,   in   ordinate   geometrie   e   con   l'apertura   -   verso   sud   -   di   una   vista   sconfinata   e   mozzafiato   sul   blu del   mare   del   Canale   di   Sicilia,   mentre   all'interno,   spicca   da   un   lato,   come   una   gemma   incastonata   nel   verde   agricolo   il   Lago Arancio (invaso artificiale) e a Nord i rilievi rocciosi di Monte Genuardo. La   cerimonia   delle   premiazioni   ha   ribadito   lo   spirito   conviviale   proprio   degli   eventi   del   Circuito   Ecotrail   Sicilia:   uno   spirito   in   cui si   da   minore   rilevanza   ai   vincitori   assoluti,   mentre   si   privilegia   la   premiazione   dei   primi   tre   di   ogni   categoria,   maschile   e   femminile: premiazione   effettuata   rigorosamente   con   prodotti   locali   (ivi   comprese   le   "Minne   ri   Virgini",   dolce   tipico   di   Sambuca)   a   ribadire   la volontà di saldatura tra sport, ambiente e risorse locali. Il   ristorante   consigliato   dall'organizzazione   (e   a   prezzi   convenzionati   per   i   partecipanti   "Don   Giovanni"   che   è   anche   hotel   a   quattro stelle   ha   aggiunto   un   tocco   di   gradevolezza   in   più   alla   scoperta   di   Sambuca   di   Sicilia,   per   chi   non   vi   fosse   mai   stato:   non   solo   per   la bontà   del   cibo   servito   (con   una   serie   di   portate   a   menu   fisso),   ma   anche   per   la   sua   bellezza   che   abbina   la   rivisitazione   dello   stile architettonico   degli   antichi   bagli   a   corte   centrale,   con   un'arredo   del   verde   circostante   che   spinge   il   visitatore   a   trovare   in   qualche località del Senese. Insomma,   l'Ecotrail   della   Valle   dei   Vini   è   stato   un   gradevole   "fuori   programma"   che   ha   consentito   di   abbinare   il   gusto   della   pratica sportiva con quello del viaggio e della scoperta. Soddisfazione espressa sia dall'organizzatore Aldo Siragusa, sia dai rappresentanti dell'amministrazione locale e della Pro Loco.
CLASSIFICA CLASSIFICA

Ecotrail DELLA VALLE DEI VINI 2 Giugno 2014

FOTO FOTO